Comune di Contrada » Conosci il tuo paese » Storia
Santo del giorno
Google

Albo Pretorio Online

Albo pretorio

Concorsi

Concorsi

Bandi ed esiti

Bandi di gara

S.U.A.P.

Sportello Unico Attività Produttive

P.E.C.

Piano di Emergenza Comunale

Piano Urbanisti. Comunale

Piano Urbanistico Comunale

IBAN

Codici IBAN del Comune

Monte Faliesi

San Michele Arcangelo e il pellegrinaggio sul Monte Faliesi 

2012

 

GRAZIE LYCOS

Guarda il VIDEO

 

MonteFaliesi


 

MonteFaliesi


 

MonteFaliesi

RSS di - ANSA.it

Storia

La zona in età romana rientrava nella giurisdizione coloniale della vicina città di Abellinum (odierna Atripalda).
Sepolcri, iscrizioni ed aree di frammenti segnalate nel suo territorio fanno pensare alla presenza nell'ager di stanziamenti rustici a produzione schiavistica.
Tracce del cosiddetto Acquedotto Claudio di epoca imperiale sono poi state evidenziate in passato al di sotto dell'attuale nucleo abitato. Etimologicamente il nome del paese deriva dal latino tardo regio-contrata (lett. regione, quartiere fronteggiante, opposto), termine da intendere però col significato di rione, borgo. Nel primo documento in cui si accenna al paese (1213), il luogo è citato come Contrada di Bagnoli, piccolo casale situato in epoca medievale a pochi chilometri dal centro e disabitato già dal XIV secolo.
Nello stesso atto di donazione, redatto presso la chiesa di S. Maria di Materdomini, si fa menzione anche dell'allora feudatario di Contrada, Giacomo Francisio, signore di Monteforte e Forino.
Dipendente quindi dal signore di Forino, il casale passò già dal XIV secolo nel feudo stesso di Forino, di cui evidentemente seguì come casale vicende storiche ed amministrative.
Nel 1268 era quindi in possesso di Guido de Montfort, dal quale per via matrimoniale lo ereditarono Romanello Orsini e nel 1485 il consigliere del re, Giulio Orsini.
Federico d'Aragona concesse al napoletano Giovanni Cicinello Forino con il casale di Contrada, che passò successivamente a Porzia Villani (1559) e Marco Cecere (1572).
Dal 1552 il casale divenne “università” autonoma, ma feudalmente continuò a dipendere dai signori di Forino.
Nel 1604 le rendite di Contrada sono acquisite da Camillo Caracciolo.
Alla famiglia Caracciolo il piccolo borgo rimase poi in possesso fino all'abolizione dei diritti feudali con i principi Marino Il (1617), Francesco Marino I (1631), Marino III (1674), Francesco Marino III (1720), Marino IV (1727), Giovanni (1784) e Marino V Caracciolo (1800).

 

I nostri Sindaci

 

 

da Giugno 2014 ad oggiDel Gaizo Filomena
da Giugno 2004 a Maggio 2014Iannaccone Antonio
da Aprile 1995 a Maggio 2004Tranfaglia Pasquale
da Dicembre 1994 a Marzo 1995Penna Marianna
da Giugno 1980 ad Aprile 1994Gaeta Antonio
da Novembre 1970 ad Aprile 1980De Santis Carmine 
da Dicembre 1960 a Gennaio 1970Grimaldi Arcangelo
da Novembre 1956 ad Agosto 1960Guarino Carmine
da Luglio 1951 a Febbraio 1955Di Giacomo Domenico
da Novembre 1946 a Marzo 1950Sandulli Gerardo
da Aprile 1944 a Dicembre 1945Bruno Antonio
da Gennaio 1927 a Dicembre 1927 Vegliante Antonio
da Gennaio 1898 a Giugno 1904Sandulli Raffaele
Comune di Contrada
Via Luigi Bruno, n. 79
Tel. 0825.674081 - FAX 0825.660977

email protocollo@comune.contrada.av.it 

 

P.IVA 00280880642 - Codice Fiscale 80001930645

Codice ISTAT Provincia 064 - Codice ISTAT Comune 029 - Codice Catastale C971

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 1.09 secondi
Powered by Asmenet Campania